05 marzo, 2007

Tournedos di pescatrice cinti da pancetta

...ancora pescatrice..questa ricetta l'ho copiata da Sale&Pepe di febbraio, ho solo modificato il contorno (hanno dimenticato di scrivere di salare i funghi durante la cottura...mah?)...il piatto è molto buono, anche se la pancetta tende un pò a sovrastare il pesce...
Ingredienti: calcolate 1 o 2 medaglioni a persona, coda di rospo o pescatrice da tagliare a trancetti/fettine di pancetta tesa/due dita di vino bianco/una noce di burro/ per il contorno per 4 persone, 500gr di funghi champignon/30gr di porcini secchi/4-5 pomodori secchi/mezza bustina di zafferano/uno scalogno/un mazzetto di prezzemolo/sale & pepe
Metti i funghi secchi a bagno in acqua tiepida; taglia la pescatrice a tranci ed elimina l'osso centrale; avvolgi i trancetti con la pancetta tesa e legali con uno spago da cucina.
In una padella antiaderente fai appassire lo scalogno tritato con una noce di burro, poi aggiungi i funghi porcini strizzati e tritati. Dopo un paio di minuti aggiungi
gli champignon tagliati a spicchietti, i pomodorini secchi ridotti a pezzettini e la mezza bustina di zafferano; lascia cuocere fino a che il liquido di vegetazione si è asciugato. Aggiusta di sale e pepe, aggiungi il prezzemolo tritato e tieni in caldo da parte.
Fai rosolare con un filo di olio evo il pesce un paio di minuti per lato; sfuma col vino bianco, poi aggiusta di sale e pepe.
Componi il piatto e servi immediatamente.
...secondo me, la stessa ricetta si potrebbe ripetere sostituendo la pescatrice con del pollo!!!..da provare...

12 commenti:

Fabien ha detto...

Adoro questo tipo di ricette e dall'aspetto già mi viene l'acquolina in bocca... Mi ricordano un po' i miei filetti di tonno avvolti nella melanzana, più che altro per questa crosticina esterna al pesce che aggiunge tanto buon sapore... mi sa proprio che li proverò. Grazie.

ape ha detto...

...certo che quando prendi di petto un ingrediente, la fantasia non ti si frena!!??

Giorgio ha detto...

Essere o non essere questo è il problema.
Essere coda di rospo, o essere pollo di Brest?
La crisi d'identità s'insinua già alla nascita: quella pescatrice, detta anche coda di rospo. Pesce, ma senza spine. Pesce di mare caldo, di Mediterraneo? Si, ma parte di me (quale?) ne dubita fortemente e vacilla nell'identità e nella sapienza della ricetta.
Poi cingi la sua corona falsa-mediterranea con la pancetta. E perchè non con il lardo di Colonnata? (Sicilia-Toscana, due patrie, un connubio).
Accanto una corte di funghi secchi, mai intravisti sui Nebrodi o sulle Madonie, tentati all'amore da quel tenero pomodoro secco. Secco, appunto; fu pomo d'amuri, ma ora non ingravida più.
Sembra che tu dica: che c'entra tutto ciò con con gli uccelli africani che arrivano dal sud, con la Grande Terra, con quanto mi agita e con le mie stesse labbra?
Urge provare con il pollo. Ma per salvarsi l'anima alla coda di rospo bisognerà ripensare.

frank ha detto...

Concordo con Giorgio riguardo al lardo di colonnata dal sapore sicuramente meno invadente della pancetta.

Davvero un ottima ricetta.
Ciao :-)

nini ha detto...

mmm, buoni con il pesce!!buona giornata!!

bian ha detto...

..Fabien, anche io adoro questo tipo di ricette...
Ape, tra qualche giorno vedrai quello che combinerò al San Pietro!!!
Giorgio..ma noooo....nella mia cucina serpeggia una passione tale che i tegami si fanno talami in grado di far rinvenire persino funghi e pomodorini secchi!..
..ciao Nini e ciao Frank, grazie della visita!

Cibius ha detto...

E finalmente ho provato i Tournedos ...
E' vero che la pancetta tende a sovrastare il pesce.. ma a me la pancetta piace tantissimo..
Ottima riuscita.
Buonissimo anche il contorno.
Rinnovo i complimenti Bian :)

Giorgio ha detto...

Bene, le cose hanno fini e principio.
Propongo al tuo tegame-talamo queste variazioni della originaria passione.
Che copuli la Toscana con il lardo di Colonnata, ma metti piu’ Trinacria nei turnedos, legandoli con una salsa di macco di fave.
Di contorno farai un cous cous alla toscana, un ramekin con il farro, ceci e fagioli zolfini. Cotti pero’ a vapore piu’ a sud della Garfagnana, con i boccioli di rosa e la lavanda. Leggo che entrambi entrano nella composizione del ras el-hanout marocchino, che a sua volta non è del tutto estraneo al cous cous.
O no? Ovvero, il riflesso del riflesso.

chiara ha detto...

Ehi ma sono venuti meglio di quelli fotografati dal giornale!!!!!! Brava Brava Brava! ...ora che so che vengono bene li provo anche io!

Gourmet ha detto...

ugesù!! mi ero persa questa!! Che buona la pescatrice... :)
e con la pancetta mi sa che ci sta d'incanto.. e che belle foto!
brava!
;)

Orchidea ha detto...

Devono essere buonissimi... adoro la pescatrice e proverò la tua ricetta.
Ciao

Gloricetta ha detto...

Il sapore della pescatrice (un pò di crostaceo) trova davvero un abbinamento felice con pancetta o lardo (sittilissimi). Del resto, se non sbaglio, hai pubblicato una ricetta con i gamberi avvolti nel lardo di colonnata che io ho provato e li ho trovato ottimi.Ho qualche perplessità sul contorno di funghi...come lo hai trovato? Glò

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails